ermes prodotti_esteri

Fruttiamoci che ci frutta!

cherimoya
CHERIMOYA
(Annona cherimolia)

Caratteristiche
La Cherimoya appartiene alla famiglia delle annona. Poiché il profumo dei fiori della Cherimoya è troppo forte per attrarre gli insetti, gli alberi sono spesso impollinati manualmente per produrre più frutta. Secondo la varietà, il frutto può essere a forma di cono, ovale, sferica, o a forma di cuore e può pesare fra i 200 gr. e i 2 kg. La buccia, troppo amara per essere mangiata, è vellutata e di color verde-porpora, è divisa in squame oblunghe poste le une sulle altre, come le tegole di un tetto, che formano una sorta di fodero esterno ben compatto ma fragile. All'interno la polpa è bianca, cremosa, fondente con semi come quelli dell'anguria e non commestibili. Il frutto è dolce con un sapore di banana, fragola e ananas. Il frutto è maturo quando la buccia inizia ad assumere una tonalità più scura e macchiata.

Come gustarla
La Cherimoya è abbastanza deperibile e di breve conservazione, per questo bisogna consumarla appena matura. Tenerla nella parte bassa del frigo, se invece è acerba tenerla a temperatura ambiente. La Cherimoya è considerata tra i frutti più raffinati e saporiti. Mangiarla tagliata a metà con cucchiaino oppure trasformarlo in un frappé miscelandola ad un poco di latte. È più appetitosa se prima di gustarla viene rinfrescata in frigo.

Origini
Questo frutto, originario delle Ande, viene coltivato in diversi paesi, fra cui gli Stati Uniti (California), il Cile, il Messico, il Perù, l'Ecuador, la Spagna, Israele ed in Australia.

Valori nutrizionali
La Cherimoya è molto nutriente grazie all'alto contenuto di zucchero (18+20%) e per la discreta quantità di proteine (1,85%). Fornisce 80 calorie ogni 100 grammi. Con 114 Kcal. per 100 gr. di prodotto netto, è povera di grassi. Inoltre contiene vitamina C, calcio e fosforo.

Curiosità
Il nome "Cherimoya" deriva da "Chirimoya", che significa "seme freddo" in Quechua (il linguaggio Inca ancora parlato dalla gente indiana del Perù e della Bolivia). questo frutto era già noto alle popolazioni precolombiane che lo utilizzavano inoltre, per virtù medicamentose.

KiwanoYamCassava - ManiocaSalakMaracujaPitahaya giallaFragolaAnguriaAnanas BabyBananaPepinoPitahaya rossaRamboutanSapodillaGranadillaCarambolaLonganMelagranaGingerPomeloFicodindiaDurianMangosteenTamarilloOkraTamarindoPassion fruitKiwiMangoLitchiFeijoaNashiCocoyamBananitoRafanoPhysalisCanna da zuccheroGuavaKumquatPapayaCachiLimeBanana RossaAnanasAnanas BabyCherimoyaZapoteDatteroCantalupoBabaco 
spinner

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra COOKIE POLICY.