ermes prodotti_esteri

Fruttiamoci che ci frutta!

mangosteen
MANGOSTEEN
(Garcinia mangostana L.)

Caratteristiche
L'albero del Mangosteen è carico di grandi e magnifici fiori rosa e spesso si coltiva per scopi decorativi. Questo frutto ha le dimensioni di un’albicocca e misura dai 5 ai 7 cm e ha la forma un po’ schiacciata. Sembra un cioccolatino: ha una spessa buccia marrone e sulla parte superiore un piccolo fiore bianco. Il Mangosteen è di colore bruno e la buccia è liscia, coriacea e consistente, relativamente morbida quando il prodotto è fresco, ma si indurisce e prende un colore rosso acceso se il frutto invecchia; la buccia è spessa e non è commestibile e contiene il tannino, che è usato nell'industria per tingere il cuoio. Sotto la buccia vi è una membrana rossastra spessa che acclude la polpa ed è anch'essa non commestibile. La polpa è bianca madreperlacea, dolce, sugosa e squisita ed è divisa in cinque o sei segmenti, alcuni dei quali contengono una pietra rosacea non commestibile. Il Mangosteen è dolce ma al tempo stesso rinfrescante, e ha una fragranza non molto diversa da quella della pesca o dell’uva. Molto più tenero del Litchi, per la sua soavità ha un retrogusto di Ananas e di Lamponi. La polpa rappresenta soltanto un quarto del peso totale del frutto, che viene considerato il top dei frutti esotici.

Come gustarlo
Il Mangosteen si conserva a temperatura ambiente. Il guscio deve essere leggermente morbido al tatto ed il frutto non è più commestibile quando si presenta molto duro e con il peduncolo e il calice ossidati. Per la sua elevata deperibilità si consuma fresco insaporendolo con limone e zucchero. Una volta sbucciato, al naturale, ha un sapore ineguagliabile. Per gustarlo s'incide con un coltello tutta la circonferenza e si divide il frutto a metà, separando gli spicchi che si degustano con un cucchiaino. Il Mangosteen è adatto anche per macedonie, gelati, marmellate, cocktail o flambè. A Martinica, dai boccioli di questo frutto, situati su alberi alti dai 15 ai 25 m, si ottiene per distillazione un liquore chiamato “Eau de Crèole” o “Crème de Crèole”.

Origini
Il Mangosteen proviene dalla Malesia, dalle Filippine, dalla Tailandia e dall'Indonesia.

Valori nutrizionali
Il Mangosteen è ricco di vitamina C e B, calcio e fosforo. È un frutto astringente. La sua buccia contiene tannino in alta percentuale, ed il suo succo, oltre che fungere da inchiostro, viene altresì impiegato per medicare affezioni cutanee.

TamarindoLonganZapoteYamBanana RossaCocoyamPitahaya rossaPitahaya giallaKumquatOkraMaracujaDurianNashiPepinoCachiAnanasPhysalisLuloPapayaTamarilloCassava - ManiocaRafanoAvocadoFragolaFicodindiaCherimoyaCantalupoMangoBananitoGingerGranadillaSalakMangosteenLitchiKiwiLimePomeloAnguriaCurubaSapodillaCarambolaMelagranaAnanas BabyDatteroRamboutanKiwanoCoccoPassion fruitFeijoaCanna da zucchero 
spinner

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra COOKIE POLICY.